Borse per mamme e neonati – l’utilità del borsone fasciatoio

0

Una mamma lo sa, la quantità di cose che servono per la cura del proprio bambino è veramente grande e, sicuramente, le novità continue messe sul mercato dalle varie case produttrici di articoli per neonati a volte si rivelano superflue, mentre altre diventano dei veri e propri salvavita per la gestione neonatale delle mamme.
Un validissimo esempio è rappresentato dalla borsa che serve per il cambio del neonato quando ci si trova fuori casa. Le borse delle mamme sono delle copie perfette della mitica borsa di Mary Poppins, c’è tutto ciò che può servire per ogni evenienza o emergenza e, come nel caso della borsa per il cambio, l’organizzazione interna è fondamentale per avere tutto a portata di mano.

PERCHE’ E’ ESTREMAMENTE UTILE AVERE UN BORSONE FASCIATOIO?

Quando usciamo dalla comfort zone casalinga per una passeggiata, per andare a fare la spesa, per una piccola gita fuori porta o per un lungo viaggio, il borsone fasciatoio diventa un accessorio fondamentale, soprattutto nei primi mesi di vita del bambino, perché ci consente di avere a portata di mano tutto l’occorente per il cambio, ma anche per altre sue esigenze. Infatti, oltre a contenere il necessario per l’giene intima del bambino, dovrà far posto anche a ciò che serve per nutrirlo o per una veloce merenda e a qualche giocattolo per intrattenerlo e divertirlo.

COSA DEVE CONTENERE IL BORSONE FASCIATOIO

La scelta di cosa mettere all’interno del borsone fasciatoio può, in parte, rispecchiare le proprie esigenze quotidiane e le proprie abitudini, ma ci sono alcune cose che è davvero indispensabile avere al suo interno per poter uscire con un neonato ed essere pronti ad ogni evenienza.
Assicuriamoci che contenga sempre almeno 3/4 pannolini, oltre alle immancabili salviette umidificate che saranno utili non solo per il cambio.

Spazio anche a qualche indumento di ricambio, compresi bavaglini, in caso si verifichino incidenti di percorso, e ad un asciugamano che può rivelarsi utile per più motivi. Vicino a questi teniamo anche, magari in una piccola trousse, la crema per il cambio pannolino, una mini taglia di acqua termale, qualche dischetto di cotone e uno spray anti zanzare utile nei giorni d’estate quando ci troviamo all’esterno o in un parco.

Conserviamo uno spazio fisso per il biberon, un altro per il ciuccio e un altro ancora per un giocattolino o per il suo peluche preferito.
Anche se pensiamo di non averne bisogno, teniamo sempre in uno scomparto un cappellino, una sciarpina e una copertina perché, soprattutto se abbiamo dei neonati, anche le sere d’estate possono rivelarsi particolarmente fresche per loro.

COME SCEGLIERE LA BORSA PIÙ ALLE PROPRIE ESIGENZE

Nel momento in cui dobbiamo scegliere il borsone fasciatoio è importante non farsi abbagliare solo dal suo aspetto all’ultima moda, ma bisogna considerare soprattutto la sua praticità e la suddivisione dei suoi spazi interni: perchè un borsone difficile da aprire anche solo con una mano – quando abbiamo nell’altro braccio il bambino – o che presenta una sola tasca interna – impedendoci di trovare subito ciò che ci serve poichè è tutto ammucchiato e confuso – potrà essere anche fashion ma sicuramente per nulla utile alle esigenze di mamma e bambino.

E’ indispensabile, quindi, che la borsa fasciatoio ideale abbia, al suo interno, un certo numero di scomparti separati che permettano di suddividere ordinatamente tutto l’occorrente che può essere, così, facilmente trovato anche solo con uno sguardo. Questa suddivisione ci permette anche di renderci subito conto quando manca qualcosa e di poter, quindi, rimediare in modo da non farci trovare impreparati quando siamo fuori casa.

Se gli scomparti sono presenti anche all’esterno andrà anche meglio perchè così potremmo riporre lì le cose che possono servirci più frequentemente come, ad esempio, fazzolettini e salviette umidificate o il portaciuccio e il peluche preferito del bambino. Utilissima sarebbe, inoltre, una tasca termica dove poter riporre il biberon con il latte o un fresco succo di frutta. Ovviamente non può mancare l’elemento fondamentale e caratterizzante questo tipo di borse, cioè un morbido materassino facilmente richiudibile da utilizzare per il cambio del bambino.

Per agevolare l’organizzazione interna, sarebbe utile munirsi di contenitori rigidi o trousse in cui riporre le cose di piccole dimensioni, come le mini taglie di crema e sapone oppure il pettine con le mollettine e gli elastici.
Ricordiamoci, poi, che questo tipo di borsa sarà sottoposta a continui spostamenti e appoggiata ovunque – a terra, sull’erba, in un bagno pubblico – oppure si sporcherà di latte, di pappa o di qualche merenda appiccicosa, quindi, è bene che sia realizzata con un tessuto resistente, antistrappo e facilmente lavabile, anche in lavatrice.

Share.

About Author

Leave A Reply