Occhiali senza prescrizione medica? Ecco i migliori modelli

0

Gli occhiali da vista non sono solo un prodotto necessario e indispensabile per tutte quelle persone che non possono proprio farne a meno, poiché affette da miopia o presbiopia o da entrambe, ma sono anche un oggetto particolarmente costoso, che inoltre va cambiato dopo un certo periodo di tempo con gradazioni più alte, per il peggioramento della propria vista.

Dai un taglio al costo degli occhiali

Si comincia con una costosa visita dall’oculista alla quale segue quella dall’ottico per acquistare il modello con le caratteristiche prescritte dal medico. Montatura, lenti di una certa qualità e basta davvero poco per raggiungere cifre esorbitanti. Tutto questo e magari dopo due anni, la situazione è peggiorata e occorre perciò ricominciare tutto da capo.

Questo però è solo un lontano ricordo, grazie agli occhiali con lenti autofocus. Questo prodotto infatti non necessita più di visite dall’oculista, si possono acquistare senza prescrizione medica poiché il loro particolare funzionamento fa in modo che la messa a fuoco sia automatica a seconda della circostanza, in pratica si adatta alle varie necessità dell’utente.

Un meccanismo che per molti anni è stato solo un esperimento e un sistema da mettere a punto, ha finalmente trovato la sua definitiva consacrazione. Due lenti, tra le quali, in un piccolissimo spazio sono presenti cristalli liquidi, in grado di variare non solo la curvatura, ma anche il grado di correzione da apportare in funzione dell’oggetto che si sta guardando e della distanza alla quale è posto da chi lo osserva.

Un’idea brillante, caldeggiata da tutti coloro che soffrono di disturbi alla vista sia da lontano che da vicino e che si sono sempre trovati a dover cambiare tipo di occhiale a seconda delle necessità, che la scienza ha trasformato in realtà a prezzi decisamente inferiori a quelli che un tale prodotto potesse lasciar immaginare.

Occhiali One Power Zoom

In commercio, vista la sensazionale comodità e praticità di un prodotto del genere, sono state molte le aziende che hanno cominciato a produrre occhiali con lenti autofocus che vanno da una gradazione minima di 0,5 fino a una massima di 2,75, con una regolazione automatica senza bisogno di alcun intervento da parte di chi li usa.

Tra tutte però senz’altro una delle migliori è quella che sul mercato ha immesso gli occhiali One Power Zoom. Le motivazioni sono diverse. La certificazione è sicuramente una di queste, la garanzia cioè per l’utente che il prodotto è valido e ufficialmente certificato come dispositivo medico che implica un certo numero di prove e studi che ne hanno confermato l’affidabilità.

A questo si aggiunge una qualità impareggiabile, non solo materiali resistenti e duraturi, ma anche un design, elegante e sofisticato, adattabile a qualsiasi tipo di situazione e una linea unisex che rende l’occhiale un prodotto ideale sia per donne che per uomini.

Un prodotto del genere probabilmente non ha prezzo o magari si è disposti a pagare qualsiasi cifra pur di acquistarlo e risolvere il problema definitivamente, e invece sorprenderà scoprire che One Power Zoom, per un periodo limitato di tempo, solo sul sito ufficiale. Un’offerta imperdibile, oltretutto perché a questo prezzo vantaggioso non vanno aggiunte le spese di spedizione, poiché gratuita, e la cifra può essere pagata comodamente alla consegna. Leggi la recensione di One Power Zoom sul sito ufficiale.

Dalle lenti progressive a quelle autofocus

Il disagio dell’avere due tipi di occhiali, con relativo costo doppio a proprio carico, ha trovato inizialmente una soluzione negli occhiali con lenti progressive. Una nuova tappa nel percorso della correzione della vista che prevedeva lenti con una gradazione minore nella loro parte superiore, quella naturalmente usata per vedere da lontano, che andava aumentando nella parte inferiore, quella che si usa quando ad esempio si legge e si rivolge l’occhio verso il basso. Una particolare struttura delle lenti che ha preso il nome di progressive.

Ma l’adattabilità a questo tipo di lente è tutt’altro che semplice, soprattutto quando la situazione degli occhi prevede prescrizioni molto diverse tra loro, senza tra l’altro risolvere il problema del costo elevato. Il passaggio da una lente monofocale a una progressiva è un capitolo ancora aperto e una sfida tutt’altro che risolta.

Disagio, mal di testa, difficoltà a mettere a fuoco quando si passa da oggetti vicini a lontani e viceversa, vista offuscata, occhi affaticati, bruciore, stanchezza o vero e proprio dolore. Un prodotto che risolve un problema da un lato, produce in realtà un gran numero di effetti negativi dall’altro e dalla lenti progressive si è perciò passati alle lenti autofocus, in grado cioè di mettere a fuoco da soli gli oggetti.

Una svolta epocale per chi soffre di disturbi alla vista, che non solo comporta un notevole risparmio economico, potendo acquistare questi occhiali senza prescrizione medica, ma anche e soprattutto un miglioramento delle condizioni di vita, con un prodotto che fa tutto da solo il lavoro e lo fa senza arrecare danni e problemi di alcun tipo a chi lo utilizza.

Share.

About Author

Leave A Reply