Perchè dovresti smettere di fumare? Ecco i metodi più efficaci

0

Il fumo della sigaretta, come si è visto in moltissimi casi nell’arco di decine di anni, provoca una gran quantità di patologie; queste posso essere di tipo cardiovascolari, polmonari oppure situate nella bocca, nell’apparato respiratorio o in molte altre parti del corpo. Un persona che fuma, in cuor suo, sa che fumare può portare anche ad ammalarsi di tumore ed è dunque per questo motivo che dovrebbe sforzarsi di smettere.

La fase più critica, quando si decide di smettere di fumare, è sempre quella iniziale; il fumatore deve confrontare prima di tutto il fatto che dovrà resistere all’idea di non accendersi più la sigaretta, quando ne sentirà la voglia.

Questo è lo stadio più complicato, in cui spesso si è colpiti da crisi d’astinenza anche di grande intensità. Una volta superato però questo periodo, che può essere più o meno lungo a seconda della quantità di anni passati a fumare e di sigarette accese giornalmente, si potrà cominciare a goderne i benefici.

Cosa ci porta a smettere di fumare

Le persone che sono intenzionate ad interrompere il loro periodo di tabagismo, si chiedono anche se esiste veramente un rimedio o una cura che possano portarli efficacemente fuori da questa compulsione. Inoltre, tra queste persone, vi sono pure quelle che, prima ancora di domandarsi se esiste o no un rimedio, cercano disperatamente quella valida motivazione da usare come deterrente per smettere definitivamente.

Il principale motivo, tra i tanti esistenti, è sicuramente il fatto che fumare, come già detto precedentemente, può portare alle formazioni di gravi neoplasie. Ma non è l’unica ragione; ve ne sono varie, come pure vi sono parecchi rimedi che aiutano a togliersi da questo vizio, tipo lo Spray NoSmoke, un prodotto al 100% naturale e molto efficace nel combattere la voglia di fumare. (Puoi trovare tutte le informazioni e gli ingredienti nel sito ufficiale italiano Nosmokespray.it)

Alcuni motivi per smettere di fumare

Un altro importante incentivo a smettere, che si posiziona appena sotto quello della formazione di tumori, è quello del fatto che fumare causa anche problemi cardiovascolari e respiratori, a lungo andare. Per cui, interrompendo questa cattiva abitudine, il battito cardiaco e la pressione sanguigna (in chi fuma sono ad alti livelli) ritornano alla loro originale normalità.

Sempre rimanendo in ambito di salute, c’è da dire che molto spesso i problemi di impotenza nei soggetti maschili, sono scaturiti proprio per via del fumo. Smettere di fumare dunque, riduce notevolmente il rischio di rimanere impotenti. Nelle donne invece i benefici che se ne possono trarre sono il fatto di non incontrare difficoltà nel rimanere incinta e di precludere la possibilità di aborti e di parti prematuri, in cui i bambini nascono con un peso inferiore a quello normale.

Il tabagismo può influenzare di molto anche lo stile di vita e le relazioni di una persona. A farne le spese in modo marcato sono di sicuro le finanze. Nell’ultimo decennio il costo del tabacco è aumentato enormemente qui in Italia, causa le accise delle sigarette. A questo proposito dunque, il decidere di eliminare il fumo comporta un risparmio non indifferente di soldi.

Un ulteriore altro aspetto decisamente fastidioso, provocato dalla nicotina e tutte le altre sostanze contenute nelle sigarette, è che i vestiti si impregnano di fumo e questo è molto difficile poi da fare andare via. Non fumando quindi, si evita di incorrere in spiacevoli inconvenienti come questo.

Alcuni metodi e prodotti utili ad aiutare una persona a smettere di fumare

Riguardo al fatto di portare una persona ad allontanarsi dalla strada del tabagismo si può affermare con certezza che non esiste un vero e proprio manuale che vada bene per chiunque.
Ogni persona è fatta a modo suo ed ognuno affronta la fase del distaccamento dalla sigaretta in modo diverso.

Vi sono due diverse strade, sul tema di come o cosa fare per togliersi di mezzo questo compulsivo vizio, che si possono provare: la prima, per chi fosse diffidente dall’usare dei prodotti, riguarda il fatto di adoperare un ben preciso atteggiamento nei confronti di chi sta per attraversare “le pene dell’inferno”. Con una persona che ha appena deciso di smettere di fumare e che quindi è ancora nello stadio iniziale è necessaria la massima oculatezza.  È bene dunque osservare dei ben precisi atteggiamenti, al fine di non aggravare lo stato in cui versa.

Come interagire con una persona che ha deciso di smettere

Una delle prime cose da tener presente è quella di non rivolgersi a lei con toni antagonistici e/o collerici, ma comunicare sempre con la massima calma e con modi solidali. In questo modo si andrà ad aumentare in lei la sicurezza, ridandole così un po’ più di forza e fiducia, indispensabili sicuramente in quel periodo.

Un’altra cosa utile che si può fare è evitare di colpevolizzarlo: ad un individuo che sta cercando con tutte le forze di passare dalla parte degli ex fumatori di sicuro non aiuta avere qualcuno che lo colpevolizzi. Ê invece un valido sostegno fargli capire che può farcela e che la sua vita cambierà in meglio, vivendo senza sigarette.

L’altra strada che può essere percorsa è invece quella di usare su di sé dei prodotti o dei metodi, creati apposta per questo problema. Ce ne sono vari in commercio e tutti sono stati testati su una gran quantità di soggetti, ottenendo anche ottimi risultati.

Prodotti specifici per superare le crisi da astinenza di nicotina

Uno dei migliori prodotti in commercio è sicuramente il NoSmoke Spray. Composto di quattro ingredienti completamente naturali (guaranà, zenzero, menta e griffonia), questo prodotto è un valido aiuto per smettere di fumare.  Il guaranà e lo zenzero aiutano l’individuo a superare l’assuefazione e la dipendenza da nicotina.

Allo stesso tempo, il principio attivo naturale della griffonia agisce sullo stimolo neurale, responsabile di causare l’inarrestabile voglia di fumare, indebolendolo. Infine la menta da un tocco di freschezza a bocca e gola.

Un secondo strumento molto usato è la terapia farmacologica, ovvero la terapia sostitutiva nicotinica. La terapia sostitutiva nicotinica, lo dice il nome stesso, prevede la somministrazione di nicotina in modo graduale, con dosi sempre più basse, fino al punto in cui il corpo viene disassuefatto. Solitamente la nicotina, nel caso di questo strumento, viene data sotto forma di compresse masticabili.

Share.

About Author

Leave A Reply